Home ›› Lo studio ›› Attività ›› Malattie uro-andrologiche ›› Tumore del testicolo (Neoplasia testicolare)
Tumore del testicolo (Neoplasia testicolare)

Torna all'elenco


Definizione ed Eziologia
La neoplasia del testicolo rappresenta circa l’1% delle neoplasie maschili ed il 5% di tutte le patologie neoplastiche urologiche. E’ stata osservata un’aumentata incidenza nei paesi industrializzati con un picco tra i 15 ed i 34 anni.

Fattori di rischio:

Attualmente il tasso di guarigione tra i tumori a basso grado è del 95% circa e leggermente inferiore per quelli ad alto grado.
Questo è dovuto principalmente all’attenta stadiazione al momento della diagnosi e pertanto ad un adeguato trattamento successivo, ad un follow up molto attento ed alle precoci terapie di salvataggio.

Sintomi e Diagnosi
Di solito il tumore esordisce con un nodulo o una tumefazione indolente a livello della gonade interessata dalla malattia. E’ pertanto importante che gli uomini imparino a fare l'autoesame del testicolo palpando l'organo di tanto in tanto per ricercare eventuali anomalie. Un attento esame obiettivo da parte del Curante è inoltre fondamentale nel sospetto di neoformazione maligna.
La brusca comparsa di un dolore acuto al testicolo è un altro segno tipico di questo tumore (emorragia intra - testicolare).

Diagnosi e stadiazione

Questi marcatori si ritrovano aumentati nel 51% delle neoplasie testicolari.

Sulla base del livello dei Markers tumorali e dell’eventuale coinvolgimento di siti extra testicolari i pazienti riceveranno tipi di trattamenti individualizzati.

Terapia
Le scelta terapeutica viene effettuata in base alle caratteristiche istologche del tumore, all’eventuale presenza di metastasi, al sito di metastasi ed alle condizioni cliniche del paziente. Le possibilità terapeutiche pertanto saranno diverse a seconda dei fattori sopramenzionati:




Torna all'elenco